Sull’omicidio di Rocco Molè piomba la verità di un pentito

«Gli esecutori del delitto sono Massimo Bevilacqua detto “giacchetta”, Luciano Macrì detto “u nigru”, fratello di Antonio Macrì detto “palletta” di Gioiosa Ionica… Carmelo Bevilacqua detto “occhiogrosso”». Il delitto di cui parla il “pentito” Simone Canale è l’omicidio che ha cambiato gli assetti di

[source: http://www.gazzettadelsud.it/news/reggio/282016/sullomicidio-di-rocco-mole-piomba-la-verita-di-un-pentito.html]

I commenti sono chiusi.