Quella “primavera” che fiorì negli Usa

Per i frequentatori dei cineforum degli anni 70 il nome di Milos Forman era già una garanzia per almeno due motivi. Il primo è che, ben prima del “forzato” approdo negli Stati Uniti il regista ceco (ancora nemmeno quarantenne) era già ammirato come prestigioso esponente della “Nova vlna”, quel movim

[source: http://www.gazzettadelsud.it/news/spettacoli---cultura/287614/quella-primavera-che-fiori-negli-usa.html]

Precedente Buffon, ho inviato sms a Donnarumma Successivo Lombardia:appalti truccati e truffe,arrestati 2 sindaci