Nuovi investimenti per la 106

«La terra dimenticata»: così il grande archeologo Paolo Orsi definiva l’area ionica della Calabria. Un’area rimasta a lungo isolata nel più ampio sistema di collegamenti viari e ferroviari immaginati nel secolo scorso per il Mezzogiorno. Una linea ferrata vetusta e inadeguata e la vecchia Statale io

[source: http://www.gazzettadelsud.it/news/calabria/262676/nuovi-investimenti-per-la-106.html]

I commenti sono chiusi.