Infranto il sogno del boss Vetrinetta

«Nella famiglia nostra non hanno trovato né pentiti, né niente...». Con vanto il boss deceduto Pantaleone Mancuso (alias Vetrinetta) lo ribadiva nell’ottobre del 2011. Sette anni dopo per la potente cosca di Limbadi qualcosa è cambiata. A segnare una svolta epocale – per la famiglia di ’ndrangheta n

[source: http://www.gazzettadelsud.it/news/catanzaro-crotone-vibo-lamezia/297403/infranto-il-sogno-del-boss-vetrinetta.html]

I commenti sono chiusi.