Giovane pakistana uccisa in patria, voleva sposare un italiano

Una ragazza di 25 anni di origini pakistane, Sana Cheema, residente da anni a Brescia, è stata uccisa in patria dal padre e dal fratello perché voleva sposare un italiano. La giovane è stata sgozzata dai parenti. Lo scrive il Giornale di Brescia. Il delitto è avvenuto nel distretto pakistano di Guja

[source: http://www.gazzettadelsud.it/news/attualita/288240/giovane-pakistana-uccisa-in-patria-voleva-sposare-un-italiano.html]

I commenti sono chiusi.