Archivi categoria: cosenza

Foto: l’incidente mortale sull’A2

Si chiamava Raffaele Brezzi, 58 anni, l’autista del pullman morto stasera in un incidente sull’autostrada A2. L’uomo era alla guida di un bus delle autolinee Federico di Catanzaro. Le salme di Brezzi e dell’altra vittima (Rita Ramondino, 67 anni di Vib… Continua a leggere

E la centenaria si scoprì ricca

Quanto rendono i buoni fruttiferi ordinari delle Poste? Abbastanza. Almeno così spera zia Carmela che a cento anni suonati si è ritrovata ricca. La sua fortuna è legata, purtroppo, a una tragedia familiare: qualche anno fa le sue due uniche nipoti (figli della sorella) perirono in un tragico inciden

Continua a leggere

Almaviva: Calenda chiede stop trasferimenti

Il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha chiesto ai responsabili di Almaviva di sospendere i trasferimenti dei lavoratori che operano presso la sede di Milano. Lo si apprende da fonti del Mise che specificano che Calenda “si augura che l’A… Continua a leggere

Sequestrati da Gdf due quintali di pesce

Oltre due quintali di prodotto ittico in cattivo stato di conservazione sono stati sequestrati da personale della Guardia di finanza della tenenza di Montegiordano che hanno denunciato due persone di Rossano. Il carico di pesce, costituito da seppie, p… Continua a leggere

Incendiata auto del vice sindaco

L’auto della famiglia del vicesindaco di Cetraro, Fabio Angilica, esponente di una lista civica, è stata incendiata la notte scorsa. Un gesto, afferma il sindaco, Angelo Aita in una nota, che “lascia esterrefatti e increduli”. “Un fatto gravissimo – prosegue Aita – che ancora una volta colpisce la f

Continua a leggere

Luca Pellicori e gli altri pentiti inguaiano il rampollo del boss

Il loro rapporto era simile a quello che intercorre tra due fratelli. Due uomini cresciuti praticamente insieme, fianco a fianco, prima compagni di giochi e poi attivamente impegnati in lucrosi affari criminali. Le strade di Marco Perna e Luca Pellicor… Continua a leggere

Sequestri alimentari della Gdf

Sei quintali di mosto, oltre 600 litri di vino, un quintale di prodotti alimentari e suini da allevamento privi di requisiti igienico – sanitari previsti dalla normativa vigente, sono stati sequestrati dai finanzieri del Comando provinciale di Cosenza … Continua a leggere

Dieci condanne in Presila ai “furbetti” del cartellino

Qualcuno s’allontanava dal posto di lavoro per fare shopping. Uno è stato addirittura pizzicato dall’altro lato dell’area urbana cosentina, intento ad acquistare un’automobile per il figlio nonostante il suo “cartellino” certificasse tutt’altro. Insomma, il solito scandalo legato all’assenteismo che

Continua a leggere

Prestiti a strozzo con i guadagni del calciatore

L’inizio fu drammatico con i detective del Ros che andarono ad arrestarlo in casa con l’accusa di usura. Era l’ultimo giorno di agosto di un anno fa e il calciatore professionista Ciccio Modesto si ritrovò improvvisamente all’inferno. Un pentito lo incastrava, era Roberto Violetta Calabrese, uno che

Continua a leggere

Sappe, assistente penitenziario aggredito a Cosenza

“Nel primo pomeriggio di ieri alcuni detenuti del reparto ‘Alta sicurezza’ della casa circondariale di Cosenza hanno aggredito un assistente della Polizia penitenziaria in servizio nella sezione detentiva, che è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso, i quali lo hanno dimesso co

Continua a leggere

Prostituzione minorile, arrestato camionista cosentino

E’ un autotrasportatore originario di Aprigliano (Cosenza), Giovanni Amato, 60 anni, l’uomo arrestato ad Alessandria con l’accusa di avere adescato ragazze minorenni sui social e averne indotte alcune ad avere rapporti sessuali con lui, a pagamento, in… Continua a leggere

Tentata estorsione, due arresti a Cosenza

Due persone, un imprenditore edile, Attilio Chianello, di 33 anni, ed un commerciante, Salvatore Giannone, di 51, sono state arrestate dalla Squadra mobile di Cosenza con l’accusa di tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose. L’inchiesta che ha portato ai due arresti é stata condotta dalla

Continua a leggere

Il Cosenza vince il derby con la Reggina

Rende, pari a Fondi

Fondi-Rende 1-1. Pari esterno nella sesta giornata del torneo di serie C per i calabresi che al “Purificato” bloccano il punteggio con Vivacqua a metà ripresa ma vengono raggiunti da Mastropietro a sette minuti dal termine. Grazie al punto, il Rende sale a quota sette mentre i laziali rimangono in f

Continua a leggere

Questura, assegnazioni nuovi dirigenti

Si è insediato oggi, a Rossano, il nuovo dirigente del Commissariato. Si tratta del commissario capo Giuseppe Massaro. Il suo arrivo rientra in una serie di nuove assegnazioni di funzionari della Polizia di Stato che hanno riguardato, oltre allo stesso Commissariato, anche la Questura di Cosenza. Il

Continua a leggere

Tentata estorsione a ristoratore, due arresti

Due persone, Oreste Piazza, di 50 anni, e Luigi Pignataro, di 34, sono state arrestate a Cetraro dalla Polizia di Stato con l’accusa di tentata estorsione. Gli arresti sono stati fatti dal Commissariato di Paola e dalla Squadra mobile di Cosenza in ese… Continua a leggere

Minaccia di morte ex compagna, arrestato da Cc

È successo a Rose, piccolo centro in provincia di Cosenza. L’uomo, un 48enne di Corigliano Calabro, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di atti persecutori, danneggiamento e furto. L’ex compagno della vittima si era introdotto con forza all’interno dell’abitazione della donna, sfondando u

Continua a leggere

Sotto sequestro oggetti di cancelleria per un milione di euro

Oltre un milione di apparecchi elettrici, articoli decorativi e numerosi oggetti di cancelleria destinati agli studenti non conformi agli standard di sicurezza prescritti sono stati sottoposti a sequestro e sottratti alla vendita dai finanzieri del Nuc… Continua a leggere

Indennità a falsi braccianti, 336 denunciati

La Guardia di finanza di Corigliano Calabro ha scoperto una truffa ai danni dell’Inps perpetrata da una cooperativa agricola con 335 false assunzioni e un danno alle casse dello Stato di oltre 800.000 euro. L’impresa, secondo l’accusa, presentava falsi… Continua a leggere

Società fallita per distrazione fondi, arrestato imprenditore

L’imprenditore del settore alberghiero Domenico Barile è stato posto agli arresti domiciliari dai finanzieri del Comando provinciale di Cosenza per bancarotta fraudolenta in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip su richiesta della Procura. I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria hanno anch

Continua a leggere

Violenza sessuale su ragazza, 60enne in manette

Un 60enne di Fuscaldo, D.G., è stato tratto in arresto con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una 18enne. È l’ennesimo caso che accade nel piccolo centro tirrenico. L’anziano avrebbe avuto un approccio con una diciottenne. L’uomo, che è difeso dall’avvocato Giacomo Middea, è stato assegn

Continua a leggere

Incidente in piena notte, feriti tre ragazzi

Incidente ieri notte su corso Gramsci, in pieno centro della città e a ridosso dello stabile che ospitava la Tenenza della Finanza. Intorno all’una e mezzo, una Volkswagen Up con a bordo due ragazze e un ragazzo, quest’ultimo alla guida, tutti del luogo, per cause in corso di accertamento, avrebbe s

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

Le trame della ’ndrangheta montana svelate da due collaboratori di giustizia

I due pentiti di montagna. Abituati a far applicare le “regole” della ’ndrangheta pure tra le amene valli della Sila. L’uno boss conclamato, l’altro fratello d’un padrino in ascesa. Il primo si chiama Francesco Oliverio, al quale i cirotani affidarono la riapertura del “locale” di Belvedere Spinello

Continua a leggere

La verità su quei due ragazzi uccisi dalla mafia

Marcello Gigliotti e Francesco Lenti erano dei giovani della malavita locale, intraprendenti, svegli, ma non ancora pronti per diventare uomini d’onore. Eppure furono massacrati come due boss. I loro corpi mutilati e avvolti in coperte furono ritrovati in montagna, dopo giorni di ricerche, sotto la

Continua a leggere

Assalto al market con “spaccata” I malviventi fuggiti col bottino

Nuovo “colpo” degli specialisti della “spaccata” ai danni di attività commerciali a Montalto Uffugo. Sempre con lo stesso modus operandi. Stesso schema per far razzie. A distanza di poco tempo, infatti, la scena si è ripetuta con i soliti ignoti che hanno utilizzato un fuoristrada come ariete per sf

Continua a leggere

Cassano, centro diurno in villa confiscata a cosche

Nella villa dei Forastefano, uno dei beni confiscati dallo Stato alla ‘ndrangheta nel 2010, il comune di Cassano All’Ionio insedierà un centro diurno o un centro per il “Dopo di noi”. Sarà una struttura destinata alla promozione umana e all’integrazione sociale delle persone svantaggiate, allo svilu

Continua a leggere

Caporalato: paga in base al colore della pelle, 2 arresti

Due fratelli sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai carabinieri della Compagnia di Paola nell’ambito di un’operazione contro il caporalato. Sono accusati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, aggravati dalla discriminazione ra… Continua a leggere

Caporalato: paga in base al colore della pelle, 2 arresti

Due fratelli sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai carabinieri della Compagnia di Paola nell’ambito di un’operazione contro il caporalato. Sono accusati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, aggravati dalla discriminazione ra… Continua a leggere

Villapiana, l’ex campo sportivo trasformato in discarica

L’area dell’ex campo sportivo di Villapiana, diventata nel tempo una discarica non autorizzata, è stata sequestrata dai carabinieri forestali di Corigliano Calabro che hanno denunciato il titolare di una società per gestione illecita di rifiuti e stoccaggio non autorizzato in area vincolata. Dal con

Continua a leggere

Villapiana, l’ex campo sportivo trasformato in discarica

L’area dell’ex campo sportivo di Villapiana, diventata nel tempo una discarica non autorizzata, è stata sequestrata dai carabinieri forestali di Corigliano Calabro che hanno denunciato il titolare di una società per gestione illecita di rifiuti e stoccaggio non autorizzato in area vincolata. Dal con

Continua a leggere

Stalking: aggredisce ex moglie davanti a figli minori, preso

Agenti delle volanti della Questura di Cosenza hanno arrestato C.D., di 40 anni, per atti persecutori ai danni dell’ex coniuge. Nel corso della notte, è arrivata al 113 la chiamata di una donna che ha detto di avere subito un’aggressione da parte dell’ex marito. Giunti nello stabile, gli agenti hann

Continua a leggere

Sfondano vetrina bar con furgone per compiere furto

 E’ successo a Vadue, frazione di Carolei, comune alle porte di Cosenza. I malviventi, in tutto quattro e a volto coperto, dopo aver sfondato la vetrina del bar, hanno portato via numerosi tagliandi di gratta e vinci, diverse stecche di sigarette ed il denaro contenuto nelle slot-machine e nel cambi

Continua a leggere

Paese senz’acqua, si rade alla fontana davanti Municipio

Accappatoio, ciabatte, specchio, schiuma da barba e rasoio: tutto l’occorrente per iniziare la giornata come milioni di persone in tutto il mondo. Solo che un abitante di Mendicino, in provincia di Cosenza, si è lavato e sbarbato in piazza, davanti al Municipio. A spingerlo, l’esasperazione per la m

Continua a leggere

Paese senz’acqua, si rade alla fontana davanti Municipio

Accappatoio, ciabatte, specchio, schiuma da barba e rasoio: tutto l’occorrente per iniziare la giornata come milioni di persone in tutto il mondo. Solo che un abitante di Mendicino, in provincia di Cosenza, si è lavato e sbarbato in piazza, davanti al Municipio. A spingerlo, l’esasperazione per la m

Continua a leggere

La costa tirrenica cosentina si lecca le ferite dell’erosione

Il Tirreno cosentino si lecca le ferite dopo i danni della prima mareggiata. Anno dopo anno la spiaggia si riduce e di conseguenza riduce al minimo le possibilità di resistenza di arterie, lungomari e abitazioni. Un fenomeno che interessa buona parte della costa. A San Lucido in alcuni punti l’areni

Continua a leggere

Prende a pugni la moglie, arrestato dai carabinieri

Ha colpito la moglie al volto con più pugni, spaccandole il sopracciglio e facendola finire in ospedale. Per questo motivo i carabinieri di Acri hanno arrestato un 42enne di nazionalità romena con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Dalle indagini dei carabinieri è

Continua a leggere

Scontro auto-pullman sulla 106, due feriti gravi

È di due feriti gravi il bilancio del terribile incidente avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri sulla Statale 106 jonica. Il sinistro è avvenuto nel territorio del Comune di Rossano in direzione Mirto Crosia subito dopo lo svincolo per Lido Sant’Angelo. Ad essere coinvolti nell’incidente: un autobus

Continua a leggere

Tenta di aggredire medico con un coltello

Ha tentato di aggredire un medico del 118 con un coltello ma è stato bloccato e disarmato dai carabinieri. Un trentottenne, con problemi psichici, noto alle forze dell’ordine e in stato di alterazione psico-fisica, è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e poi sottoposto a T

Continua a leggere

Incendiato escavatore impresa presidente Ance

Persone non identificate hanno dato alle fiamme nella notte a Cassano allo Ionio un escavatore dell’impresa di costruzioni di Giovan Battista Perciaccante, presidente di Ance Cosenza e del Comitato Mezzogiorno di Ance. Il mezzo, che è andato completamente distrutto, era parcheggiato su un cantiere a

Continua a leggere

Viabilità, rivolta anti-Occhiuto

L’inferno sulle strade del centro città è cominciato venerdì mattina, con la chiusura d’un tratto di via Misasi, un centinaio di metri in tutto da pedonalizzare in corrispondenza di due istituti scolastici. Nelle intenzioni del Comune il provvedimento viene etichettato come una sperimentazione di so

Continua a leggere

Perde il controllo dell’auto sulla 106, 18enne in coma

Pauroso incidente sulla complanare che corre lunga la statale 106. In coma una diciottenne. Invece ad Amendolara, è andata in fiamme un’auto. Ma andiamo per ordine partendo dall’ incidente. Una Fiat Grande Punto nera condotta da una ragazza di Nova Siri, centro confinante della vicina Lucania, per c

Continua a leggere