A 4 calabresi Premio Borsellino 2015

 Si tratta di Sandro Dolce, della Procura nazionale antimafia (Legalità); Vincenzo Ciconte, esperto in dinamiche delle mafie (Impegno civile); Michele Albanese, giornalista del Quotidiano del Sud e collaboratore dell'Ansa che vive sotto scorta (Giornalismo) e don Pino De Masi, vicario generale della

[source: http://www.gazzettadelsud.it/news/calabria/170030/A-4-calabresi-Premio-Borsellino-2015.html]

I commenti sono chiusi.